Come costruire un bagno turco nella doccia

 

Tante volte abbiamo sfogliato i cataloghi alla ricerca di una meta relax dove rifugiarsi in due, tante altre abbiamo spulciato i siti internet delle più belle spa in Italia e non solo, sognato di immergersi negli idromassaggi bollenti, desiderato l’aromaterapia sorseggiando tisane, rilassarsi dentro un hammam. Ecco immagina che una parte di questa coccola di benessere possa essere a portata di mano. E’ possibile, infatti, realizzare un angolo di paradiso nella propria abitazione. Non servono ampi spazi, ma semplicemente un box doccia da trasformare.

 

Quindi, se si sta pensando di avviare la ristrutturazione bagno a Roma, possiamo prendere in considerazione la possibilità di trasformare il vecchio box doccia in un bagno turco nella cabina doccia. Le più moderne tecnologie offrono sul mercato soluzioni molto compatte che possono essere installate in stanze da bagno più grandi, ma anche in ambienti molto più piccoli, tenendo sempre in considerazione il risparmio energetico. Mentre l’altezza consigliata è di 230 centimetri per non far disperdere energia e vapore, per l’ampiezza invece non ci sono limiti. Le dimensioni generalmente sono quelle standard di un box doccia, ma se si ha a disposizione più spazio allora è possibile anche progettare una soluzione più ampia e comoda, magari inserendo anche delle sedute.

 

Non resta che scegliere la tecnologia di design da installare per la diffusione del vapore e il kit di coibentazione per avere garantita la massima efficienza del sistema. Una volta scelti questi due elementi, il bagno turco potrà essere rifinito secondo i nostri gusti senza alcuna limitazione. Nelle selezione delle finiture si potrà optare per una versione in stile hammam o individuando le ultime tendenze in fatto di arredo bagno.

Allora, deciso di ristrutturare il bagno non resta che scegliere: il pannello e il generatore di vapore, i vetri e le sedute, ma anche i tantissimi arredi e accessori che i rivenditori specializzati mettono a disposizione per trasformare il bagno di casa in un vero e proprio angolo di relax. La sensazione sarà decisamente quella di sentirsi, ogni volta che si entrerà in bagno, di varcare la porta di un centro benessere, il nostro centro benessere. E, se i metri lo consentono, perché non prevedere uno spazio per la sauna e la vasca idromassaggio? Anche in questo caso possono essere prese in considerazione soluzioni comfort ma anche più pocket per chi ha poco spazio e non vuole rinunciare ai vizi.