Ottimizzazione SEO: quando le parole regolano la strategia di marketing

Il 2017 è cominciato a pieno ritmo e per le aziende di tutto il mondo è giunto il momento di stilare un elenco dei buoni propositi, o meglio, di pianificare una strategia di marketing vincente per il proprio business. L’obiettivo di ogni impresa è avere una marcia in più rispetto ai competitor ed emergere tra la folla della concorrenza, facendo tesoro dei risultati ottenuti ma anche di quelli non ancora raggiunti nel 2016.

Le statistiche rivelano un continuo aumento degli utenti attivi sul web, più di 3 miliardi, mentre gli account esistenti sulle piattaforme social superano i 2 miliardi. Sono numeri enormi ma assolutamente coerenti se si pensa che la maggior parte delle informazioni oggi vengono ricercate su internet. Infatti, ben il 93% delle esperienze sul web cominciano con una richiesta attraverso un motore di ricerca. Inoltre, più della metà degli accessi a un sito sono dovuti ad una ricerca e, per quanto riguarda gli italiani, si registra una tendenza ad accedere al web per tempi brevi ma frequentemente.

Comprendere le dinamiche che regolano il traffico online e riuscire a prevedere le mosse degli utenti richiede tempo e competenze specifiche. Il web è come una grande metropoli in cui le persone si muovono velocemente in un contesto che muta con altrettanta rapidità. Le statistiche di mercato rivelano un dato curioso: sempre più aziende in Italia optano per una consulenza SEO a Milano, il polo nevralgico dell’economia italiana in cui si concentra la percentuale più alta di professionisti del settore marketing e comunicazione.

A prescindere dal luogo, un errore da evitare è quello di sottovalutare le potenzialità del web invece di strutturare una strategia marketing. Perciò lo specialista che si occupa di Search Engine Optimization è una figura professionale che analizza attentamente le richieste degli utenti durante la propria navigazione. Allo stesso tempo, ha una conoscenza approfondita dei motori di ricerca e dei rispettivi tool che, unita ai dati presi in analisi e monitorati costantemente, permette di individuare le keyword da utilizzare per ottimizzare la visibilità di un sito, cioè per posizionare nel miglior modo possibile la vostra azienda tra i risultati di ricerca attraverso le parole chiave corrette.

In un panorama soggetto a continui cambiamenti e tendenze come quello del marketing, il presente diventa immediatamente passato. Perciò è fondamentale un aggiornamento costante dei contenuti che segua le regole di Google e che costituisca un vantaggio sui tempi ma senza danneggiare l’identità dell’impresa. Inoltre, basare le proprie strategie marketing sui dati evidenziati da un’analisi consapevole, permette di avere una sicurezza maggiore negli investimenti delle risorse. Tutte queste attività richiedono esperienza e studio professionale per poter essere svolte nel modo che più soddisfa le esigenze dell’azienda e strutturare un piano di azione finalizzato a emergere e posizionarsi in prima linea.

 

Articolo scritto in collaborazione con Nomesia, web agency specializzata nell’offerta di strategie di ottimizzazione SEO e digital marketing